Suicidarsi con i pesticidi

L'OMS lancia l'allarme, la gente si suicida con i pesticidiL'Organizzazione Mondiale della Sanità ha reso noto uno studio dal quale emerge un dato preoccupante: ogni anno, il numero dei suicidi supera quello degli omicidi, considerando anche le operazioni militari.

La cosa ecologicamente triste è che il metodo più usato per por fine alla propria esistenza è l'ingestione di pesticidi. Una buona parte dei disperati che vogliono farla finita vive in zone rurali, conosce la tossicità dei pesticidi e li sceglie coscientemente.
Una percentuale che varia tra il 60 e il 90 % dei suicidi in Cina, Malaysia, Sri Lanka e Trinidad ha ingerito pesticidi. Il fenomeno si sta espandendo anche in Sud America.

L'OMS propone di lanciare una campagna di informazione sulla pericolosità dei pesticidi e sulla necessità di conservarli in posti non accessibili. A me vien da pensare che forse sarebbe meglio indagare sul perché tanta gente arriva a considerare un atto così estremo e perché proprio nel settore agricolo la situazione si sta facendo così disperata dove dovrebbe esserci ancora un minimo di contatto con la Natura, indicato dagli psicologi come la panacea universale per ritrovare equilibrio e pace.

Avevamo trattato il problema dei suicidi tra coloro che credono nella reincarnazione qualche mese fa, ma allora era in uso un metodo più naturale: ingerire un seme di oleandro. Adesso mi sembra che tutto sia più triste, moderno, chimico. L'agricoltura non ha più molto a che fare con le piante, ormai è un business.

Organizzazione Mondiale della Sanità

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: