Il ghiaccio si scioglie. E allora?

accelerazione nello scioglimento dei ghiacci.Sono anni che si parla di riscaldamento globale e ormai la cosa non fa più notizia.

La Nasa ha condotto due ricerche sullo stato del Circolo Polare Artico. Entrambe le analisi, utilizzando differenti tecnologie satellitari, hanno confermato la progressiva scomparsa del Polo Nord, confermando in maniera inequivocabile l'emergenza del surriscaldamento della terra.

I rilevamenti effettuati dal Jet Propulsion Laboratory (California) hanno registrato lo scioglimento nel giro di 12 mesi di una superficie di ghiaccio artico pari a quella della Turchia. Il secondo studio, del Goddard Space Flight Centre, ha inoltre rilevato un'improvvisa accelerazione, avvenuta negli ultimi due anni, della velocità di scioglimenti dei ghiacci, 30 volte superiore rispetto a circa 25 anni fa.

Nel Regno Unito il Tyndall Centre for Climate Change Research sottolinea la necessità di accelerare la riduzione dei gas responsabili dell'effetto serra per evitare conseguenze ambientali catastrofica. Secondo le stime governative sarebbe sufficiente tagliare il 60% delle emissioni nocive perché le temperature medie non aumentino di due gradi centigradi entro il 2050.

Lo dicono tutti, dalla BBC alla Nuova Ecologia. Credo che se chiedeste alla prima persona che incontrate per strada se sa che il mondo sta diventando più caldo vi risponderebbe, che si, lo sa, ma che é colpa di qualcun altro. E già: è colpa di 7 miliardi di "altri", ma sua, no. Gente, credo sia ora di scrollarsi il torpore di dosso.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: