Giornata mondiale dei vegetariani

verdure e vegetarianiIl 1° ottobre è la giornata in cui, in tutto il mondo, si celebra il vegetarianesimo.

In un paio di libri di cucina vegetariana che ho sfogliato uno dei primi capitoli era dedicato alla diplomazia e alla psicologia spicciola: come dire ad amici e parenti che si è diventati vegetariani senza compromettere le amicizie e gli affetti, come evitare di sentirsi superiori ai non vegetariani e come evitare la tentazione masochistica di diventare vegetariani per il solo desiderio di martirio (flagellarsi funziona meglio).

Quello che mi piace dei vegetariani come mio marito è che tentano di convincerti della bontà delle loro idee invitandoti a pranzo, invece che giudicando, predicando e mostrando foto raccapriccianti di animali torturati. Io sono fortunata, mio marito cucina decisamente bene (se volete provare... uno alla volta siete i benvenuti!)

Al Tg di qualche giorno fa, si proponeva di far diventare la dieta mediterranea (ricca di verdure) "patrimonio dell'umanità" e Petrini (Slow Food) sottolineava come sarebbe più salutare consumare una maggior quantità di pasta alle verdure rispetto ad hamburgher e patatine fritte. Consumando più frutta e verdura anche l'ambiente ne guadagna: occorrono meno terre, prodotti chimici ed energia per coltivare vegetali che per allevare degli animali.

Se vi capita, sfruttate la giornata per assaggiare qualcosa di vegetariano. Non serve partire dal tofu bianco, nudo e crudo... provate con un risotto allo zafferano, una pizza, una pasta con le zucchine o una minestra di ceci al rosmarino... buon appetito!

» L'unione dei vegetariani europei (in inglese)

» La San Francisco Vegetarian Society (in inglese)

» I vegetariani italiani festeggiano a Ronciglione (VT)

» I vegani italiani con molte curiosità

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: