Pecoraro e la finaziaria

L'opinione del ministro sulla finanziariaIl ministro per l'ambiente Pecoraro Scanio aveva minacciato di abbandonare l'aula e di non votare la finanziaria se non fossero state inserite delle misure a protezione dell'ambiente.

Ha ottenuto 300 milioni per il bilancio del ministero. Alla difesa del suolo (200 milioni), al mare (10 milioni) e ai parchi (20 milioni in più). Viene istituito anche il fondo per la demolizione degli ecomostri (3 milioni di euro) mentre 2 milioni di euro serviranno alla lotta alle ecomafie. Ci sono poi altri 200 milioni del fondo rotativo per Kyoto e altri 25 per lo sviluppo sostenibile. Defiscalizzazione fino al 60% sulle ristrutturazioni che facciano uso di pannelli solari e bioedilizia.

Nella lotta allo smog previsti incentivi per biocarburanti (ma cambiare combustibile, sebbene riduca le emissioni di CO2, non risolve il problema polveri sottili. A Milano volevano spegnere i forni a legna delle pizzerie perché contribuivano a riempire l'aria di polveri, anche se il traffico ne causava la stragrande maggioranza).

A proposito del definanziamento del ponte sullo stretto: ''Una vera svolta questa dalla quale mi aspetto da 300 a 500 milioni da destinare alla difesa del suolo''.

via | ANSA

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: