Cicogna nera, la regina della laguna fa il nido in Puglia

cicogna nera Puglia

Il primo nido di cicogna nera (Ciconia nigra) in Puglia. A scoprirlo nei giorni scorsi alcuni attivisti del WWF nel Parco Regionale Terra delle Gravine. Una scoperta eccezionale dal momento che la cicogna nera è rarissima da avvistare in Italia.

Pensate che in tutta la Penisola nel 2010 ne sono state censite appena dieci coppie eppure è dal 1994 che la cicogna nera viene a nidificare in Italia. Fondamentale a questo punto monitorare il nido fino alla nascita dei piccoli per assicurarsi che tutto proceda per il meglio. Se ne occuperanno i volontari della sezione del WWF di Martina Franca.

La cicogna nera, la vedete nella foto scattata dagli attivisti del WWF, è fulgida come la notte. Il mantello di piume scurissimo fa emergere in netto contrasto il becco di un rosso vivido e sfavillante.

Sono di un bel rosso acceso anche le zampe ed il contorno occhi. Sotto il piumaggio nero, la cicogna conserva una culotte di candide piume soffici. Una mise da vera regina della laguna che le vale l'appellativo di perla nera, tanto rara quanto preziosa e meravigliosa. Come illustra il WWF Puglia:

La riproduzione della specie nel Parco risulta di estrema importanza per la sua rarità a livello nazionale ed europeo (è infatti elencata nell’allegato I della Direttiva 2009/147/CE sulla conservazione degli uccelli selvatici). La scoperta ha suscitato notevole interesse nella comunità scientifica, in particolare nel Gruppo di Lavoro Italiano sulla Cicogna Nera (G.L.I.Ci.Ne.) che, riunitosi nei giorni scorsi presso l’Oasi WWF Lago Salso per il primo workshop nazionale sulla cicogna nera in Italia, ha incaricato il WWF Martina Franca di sorvegliare il nido e garantire il buon esito della riproduzione. Durante il workshop è inoltre iniziata la stesura di un Piano d’Azione Nazionale per la Conservazione della Specie in Italia.

Via - Foto | WWF Puglia

  • shares
  • Mail