I disabili vogliono i SUV

Auto attrezzata per disabiliProgetto Handicap, una associazione di volontariato di Bologna, protesta per la tassa sui SUV, facendo notare che migliaia di diversamente abili utilizzano i SUV.

Nel comunicato stampa rilasciato dall'associazione si legge: "vorremmo ricordare al Professor Prodi che i suv vengono utilizzati da migliaia di disabili con patente Bf, e dai famigliari di disabili in carrozzina, per i quali questa tassa sarebbe un ulteriore gesto discriminatorio verso persone già duramente colpite nell’integrità fisica."

Non saprei che dire: i due disabili italiani che conosco hanno due utilitarie e non mi hanno mai espresso il desiderio di arrampicarsi su un'auto alta... neanche per sentirsi più protetti o per avere più spazio. I disabili che vedevo per strada in Olanda avevano le loro belle carrozzine a motore e usavano le piste ciclabili (ma i marciapiedi italiani scoraggiano questo genere di attività).

Penso che effettivamente esistano categorie che hanno bisogno di automezzi voluminosi, ma la maggior parte di quelli che vedo per strada trasportano un passeggero abile e oberato solo da una 24ore.

via | ProgettoHandicap

» La Kenguru, una macchinina per disabili lunga 2 metri

» Il sedile rotante della Toyota

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: