Francia, nei ristoranti multa antispreco di 5 euro a chi lascia il piatto pieno

Proprio ieri scrivevo dell'iniziativa in crescita ma ancora limitata in Italia di non sprecare cibo al ristorante: ritirare quel che non si consuma portandoselo a casa ben confezionato o devolverlo a una mensa pubblica. Ebbene in Francia sono andati oltre: il ristorante giapponese Fujiyama di Louviers ha imposto una multa di 5 euro a chi non consegna i piatti vuoti e l'avviso è esposto all'ingresso del locale:

Un supplemento di 5 euro sarà applicato a tutti i pasti non terminati.

La necessità nasce dal fatto che il ristorante propone buffet libero a prezzo fisso e dunque le persone si tuffano sui cibi riempiendo i loro piatti a dismisura rispetto alle loro capacità di saziarsene.

Spiega il direttore del ristorante:

Le persone si servono di troppo cibo e non lo consumano. Noi buttiamo tutto nella spazzatura: è uno spreco. Vogliamo che le persone si servano come meglio credono, ma tenendo conto della loro capacità di saziarsi e pensando che ci sono bambini che non hanno cibo per sfamarsi.

Da Le Parisien leggo che anche un'altro ristorante asiatico a Parigi nel XV ha deciso di imporre una multa da 2 euro per i piatti lasciati ancora pieni. Probabilmente sarà questa la strada giusta per impedire che cibo ancora buono finisca con l'essere gettato via perché solo facilmente disponibile e a basso prezzo. E' interessante ricordare che dietro quel prezzo così basso di molti alimenti c'è lo sfruttamento irrazionale di risorse naturali come suolo, acqua e aria e che per produrre intensamente si inquina di più.

Via | RTL
Foto | Courtesy Le Parisien

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: