Maledettamente reale il riscaldamento globale

Semmai qualcuno avesse ancora qualche dubbio sulla necessità di intervenire drasticamente per limitare l'emissione dei gas clima alteranti, come prescritto dal Protocollo di Kyoto, appena entrato in vigore, un nuovo drammatico studio toglie ogni dubbio. Scienziati dello Scripps Institution of Oceanography della California hanno messo sotto la lente gli oceani. La conclusione alle quale sono giunti è che la variazione intervenuta nella temperatura degli oceani studiati nelle ultime decadi può essere causato solo da fattori umani. Tim Barnett, leader del gruppo di ricerca, ha dichiarato che "il dibattito sull'esistenza del riscaldamento globale e dell'effetto serra è chiuso, almeno per le persone razionali". Una conseguenza nefasta del cambiamento di clima potrebbe essere la variazione della salinità degli oceani e l'arresto di varie correnti marine tra le quali anche la corrente del Golfo, che permette all'Europa del nord di godere di climi meno rigidi rispetto alla propria latitudine. Lo scenario, purtroppo, è simile a quello descritto dal film "The day after tomorrow". A dimostrazione che non si tratta di fandonie, la notizia è riportata con evidenza dal Financial Times.

  • La scheda del film "The day after tomorrow"
    • shares
    • Mail
    2 commenti Aggiorna
    Ordina: