Chi sceglie la bicicletta merita un premio, la FIAB offre cioccolatini e buoni sconto ai ciclisti

bici città

Chi sceglie la bicicletta merita un premio: è il titolo, oltre che una dichiarazione d'intenti, della nuova campagna della FIAB, la Federazione Italiana Amici della Bicicletta. In occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, in programma dal 16 al 22 settembre prossimo, la FIAB regalerà cioccolatini (cioccolato extra fondente per chi se lo stesse domandando), buoni sconto per la prima colazione ed altri piccoli oggetti a chi sceglie di lasciare l'auto in garage per spostarsi in bicicletta. Riceverà il premio chi al mattino entra in città con la sua bici.

I ciclisti riceveranno un cioccolatino di 5 grammi, avvolto in un involucro marchiato dal logo FIAB In bici x l'ambiente. L'associazione coglierà l'occasione per un censimento dei ciclisti (una vera e propria operazione di bike watching) nelle diverse città italiane, un calcolo utile per sapere in quanti scelgono la bici per andare al lavoro, a scuola o a fare spese.

L'obiettivo è anche capire che tipo di esigenze ha il popolo delle due ruote, quali difficoltà incontra negli spostamenti quotidiani in città, di quali servizi ha più bisogno per sentirsi più sicuro e agevolato nella scelta di utilizzare la bici come principale mezzo di trasporto. Per saperne di più sull'iniziativa Chi sceglie la bicicletta merita un premio visitate la pagina dedicata all'organizzazione delle attività di quest'anno sul sito della FIAB onlus.

In attesa di consolarci con un cioccolatino per l'indifferenza delle amministrazioni comunali verso il popolo dei ciclisti, pregustando un futuro più dolce per la mobilità su due ruote, ricordiamo che chi va in bici ottiene già più di un premio: le due ruote fanno bene al cuore e alla circolazione, ci fanno risparmiare sui costi della benzina, perdere fino a sei chili solo nel primo anno. Inoltre chi va in bici è più di buonumore e meno stressato rispetto a chi rimane per ore imbottigliato nel traffico, deve sostenere costi inferiori per l'assicurazione e la manutenzione del mezzo di trasporto ed è più in... perché le auto ormai sono out: chi ha la possibilità di usare la bici e non lo fa è fuori.

Foto | FIAB Onlus su Facebook

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: