Liguria costretta a sospendere la caccia

caccia agli storni sospesa in LiguriaLa Regione Liguria, rischiando una multa europea da 10 milioni di Euro, aveva autorizzato i cacciatori a sparare agli storni, indicando in modo troppo vago che questi uccelli sono "dannosi all'agricoltura". Gli storni (Sturnus vulgaris L.) si nutrono di insetti che cercano razzolando nel terreno, frutta come fichi, nespole, ciliegie, e olive, semi e talvolta di piccoli vertebrati.

Ieri la Corte di giustizia europea con un’ordinanza ha ingiunto all’Italia di sospendere l’applicazione della legge della Regione Liguria del 31 ottobre 2006 sull’attivazione della deroga per la stagione venatoria 2006-2007, ai sensi della direttiva europea sulla conservazione degli uccelli selvatici.

La motivazione dell'ordinanza è che la deroga è stata posta in essere senza indicare le ragioni per le quali è ritenuto necessario proteggere in tal modo l’olivicoltura. La caccia, cosi com'è potrebbe causare un danno grave e irreparabile al patrimonio faunistico e ornitologico.

Gli storni sono malvisti anche in città, per via della loro abitudine di muoversi in stormi e di "scagazzare" abbondantemente.

via | SavonaNotizie

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: