Cosmetici naturali e detergenti con triclosano: cuore e i muscoli sono a rischio

Un nuovo studio pubblicato su PNAS evidenzia che il triclosano nome INCI triclosan potrebbe indebolire muscoli e cuore.

Questo antibatterico ha anche funzione di conservante molto diffuso e usato in una vasta gamma di prodotti cosmetici quali saponi, dentifrici, deodoranti, detergenti per la casa, creme cosmetiche, colluttori, prodotti per l'igiene intima e finanche nelle plastiche dei contenitori per cucina. Si trova anche in cosmetici naturali e biologici poiché in merito non esiste una legge che stabilisca che questo ingrediente sia vietato nei prodotti bio e naturali ma solo che ne deve essere presente un quantitativo (uguale per tutti i cosmetici e detergenti) inferiore allo 0,3%.

Per la FDA- Food and Drug Administration tuttavia i dati presentati nello studio non sono sufficienti a richiedere la messa al bando di questa sostanza. Ma la stessa FDA evidenziava nel 2005 in una ricerca che non ci sono prove che gli antibatterici funzionini per l'igiene della persona più del normale lavaggio con acqua e sapone.

Scrive perciò Altrocunsumo:

Anche se di solito è presente in quantità ridotte non vi consigliamo i dentifrici che lo contengono, piuttosto è preferibile premiare le aziende che lo hanno eliminato dai loro prodotti. L'effetto antibatterico si può ottenere senza aggiungere antibatterici, ma semplicemente creando un ambiente sfavorevole alla vita dei batteri (ad es. cambiando il pH).

Cosa fare se scopriamo di avere in casa cosmetici e detergenti con triclosan? Possiamo tenerli a patto che appena possibile iniziamo a acquistare prodotti che ne siano privi e per farlo è fondamentale iniziare a leggere le etichette. Affidiamoci poi ai vecchi metodi della nonna per risolvere tante piccole pulizie quotidiane usando aceto e limone quando possibile.

Via | Federconsumatorigiovani, benessereblog, Generazione Bio
Foto | TMNews

  • shares
  • Mail