Sabbia del Sahara per l’Amazzonia

Ebbene si. Pare che più del 50% delle polveri minerali che alimentano e fertilizzano la foresta amazzonica provengano da una singola valle nel deserto del Sahara, e precisamente dalla depressione del Bodélé in Ciad. Tutto questo grazie alle polveri che annualmente giungono dall’Africa spinte dai venti. La grande quantità di sabbia che si alza in

Ebbene si. Pare che più del 50% delle polveri minerali che alimentano e fertilizzano la foresta amazzonica provengano da una singola valle nel deserto del Sahara, e precisamente dalla depressione del Bodélé in Ciad. Tutto questo grazie alle polveri che annualmente giungono dall’Africa spinte dai venti.

La grande quantità di sabbia che si alza in volo è dovuta alla particolare conformazione montagnosa che crea una sorta di “imbuto” naturale: questa caratteristica permette all’aria di accelerare a grandi velocità.

Quindi, oltre ad aver stabilito che più della metà delle polveri proviene da una singola regione, si è anche stabilito che questa quantità è di gran lunga superiore a quanto atteso: si parla infatti di 40 milioni di tonnellate.

Non vorremmo ora che a qualche mente perversa venisse la brillante (!) idea di scavare sabbia in Ciad per venderla come fertilizzante…

Via | Vortexmind.net

Ultime notizie su Informazione

Notizie di attualita'

Tutto su Informazione →