ReVolt House, la casa solare che ruota e galleggia

casa solare

Continuiamo ad occuparci del contest Solar Decathlon 2012, amici di Ecoblog, che vede gli studenti di architettura delle università europee impegnati nella sfida di una casa solare, sostenibile nel prezzo, nei materiali e nell'approvvigionamento energetico. Vi abbiamo presentato Med in Italy, il progetto di casa solare italiano che concorrerà, per la prima volta, a Madrid dal 14 al 30 settembre prossimo, la Casas Em Movimento, il progetto portoghese, e appena ieri ci siamo occupati della casa solare progettata dagli studenti rumeni: PRISPA.

Oggi siamo andati a ripescare un progetto fuori concorso purtroppo per mancanza di fondi ed è davvero un peccato perché merita a nostro avviso. Si tratta della casa solare galleggiante e rotante progettata dagli studenti della Delft University of Technology, in Olanda. La struttura della ReVolt House, ricoperta da pannelli fotovoltaici, galleggia per sfruttare una risorsa onnipresente in Olanda: l'acqua, perpetuando in tal modo la tradizione olandese delle houseboats.


La possibilità di ruotare l'edificio permette di sfruttare al massimo la luce solare e migliorare l'efficienza energetica dell'abitazione, creando ombra in casa quando fa molto caldo, scegliendo di svegliarsi al mattino illuminati dai caldi raggi del sole o di godersi il tramonto mentre si cena, semplicemente cambiando l'esposizione della stanza. La casa risponde inoltre concretamente al problema del continuo innalzamento dei livelli del mare, similmente alla casa anfibio thailandese che vi presentammo tempo fa.

Senza contare che si tratterebbe di un'unità mobile e permetterebbe di spostarsi da un luogo all'altro, portandosi dietro casa, letteralmente, senza necessità di costosi traslochi. La casa è raffrescata passivamente e grazie alla vicinanza dell'acqua il clima anche all'interno si mantiene temperato, sia d'inverno che d'estate. Dalla TU Delft spiegano inoltre che case simili non sottrarrebbero spazio alla superficie agricola e si eviterebbe di consumare altro suolo. Sperando che il progetto sia solo temporaneamente accantonato e che presto si trovino i fondi per realizzarlo... avrebbe avuto buone chance di vincere il Solar Decathlon 2012!

Foto | Courtesy of ReVolt House

  • shares
  • Mail