Biologico va bene, locale è ancora meglio

VerduraUno studio pubblicato dalla rivista inglese Food Policy sembra ridimensionare i benefici dei prodotti biologici a vantaggio di quelli locali. Sembra infatti che i risparmi, ambientali ed economici, prodotti dall'acquisto di prodotti agricoli locali siano di gran lunga maggiori rispetto a quelli, per esempio, dovuti all'utilizzo di prodotti dell'agricoltura biologica. In Italia una risposta,migliore di quella degli scienziati inglesi, c'è e si chiama GAS. Niente a che vedere con l'energia, GAS è la sigla di Gruppo d'Acquisto Solidale. In pratica si tratta di un gruppo di persone che fa acquisti insieme, selezionando sul mercato locale i migliori produttori. In questo modo si sommano i benefici derivanti dalla qualità che deriva dalla conoscenza diretta del produttore e quelli dovuti al risparmio di energia, inquinamento e denaro per il trasporto. Meno TIR in giro per l'Italia e verdure più sane per la propria alimentazione. Come direbbero gli inglesi, è una strategia win-win, in cui vincono tutti.

  • Un esempio di GAS a Pisa
    • shares
    • Mail