Il lato oscuro di Al Gore

Domani andremo a vedere Una Scomoda Verità, il film di Al Gore sui cambiamenti climatici. Su AltraEconomia di gennaio leggo alcuni spunti interessanti di riflessione che vi propongo, in modo da poterci pensare su durante la proiezione per discuterne insieme subito dopo. (Essere critici e valutare tutti i punti di vista e' il modo migliore di analizzare le cose, secondo me)


  • Al Gore usa i cambiamenti climatici come cavallo di battaglia elettorale e www.electgore2008.com potrebbe confermare l'ipotesi.

  • Al Gore usa i cambiamenti climatici come Bush ha usato il terrorismo, per unire il popolo contro un nemico comune.

  • Al Gore parla molto delle conseguenze e poco delle cause dei cambiamenti climatici (non colpevolizza e non sprona il pigro cittadino medio) e relega nei titoli di coda i suggerimenti per alleggerire la propria impronta ecologica.

Alle note di AE mi sento di aggiungere che Al Gore, da politico, suggerisce che la soluzione del problema sia lui, non la massa "autogestita" degli elettori. Il suo discorso e': "abbiamo un grosso problema, votatemi e ve lo risolvo lasciandovi il più comodi possibile."
Secondo me il discorso onesto da fare sarebbe "abbiamo un grosso problema, dividiamolo in piccoli pezzi e ognuno risolva il suo pezzo".

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: