Il rapporto sul clima

percentuali di gas emessi dalle attività umane responsabili dell'effetto serra. IPCC

L'IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) e' in riunione a Parigi per approvare il rapporto sul clima 2007, di cui alcune indiscrezioni erano già trapelate nei giorni scorsi. Quella che sarà pubblicata e' la prima parte, sul quadro generale, con l'attesissimo ''Sommario per i decisori politici''. Si sta ancora lavorando ad una definizione dei più probabili impatti e delle migliori contromisure (relazioni che verranno pubblicate ad aprile e maggio prossimi).

Sono stati fugati i dubbi sulle cause dei cambiamenti climatici a cui alcuni detrattori si appigliavano (c'è il 99 % di probabilità che i livelli di anidride carbonica e il riscaldamento globale siano nettamente più alti rispetto alla variazione media degli ultimi 650mila anni) e sono stati presi in considerazione gli effetti smorzanti del global dimming.

L' effetto serra naturale (dovuto in prevalenza al vapor d'acqua atmosferico) viene stimato 180 watt per ogni metro quadrato di superficie terrestre; quello aggiuntivo (dovuto alle emissioni umane e quantificato nella figura) 3 watt. Quest'ultimo, tuttavia, è attenuato di circa il 50% dai vari tipi di inquinanti (particelle e aerosol) in sospensione nell'atmosfera, sia pure in maniera disomogenea da posto a posto. Quel che rimane dell'effetto serra aggiuntivo è, da un punto di vista fisico, perfettamente coerente con l' aumento delle temperature medie di meno di un grado osservato nell'ultimo secolo.

Mi chiedo che effetto fanno i 1200 scienziati dell'IPCC, tutti d'accordo nel valutare i 30.000 contributi scientifici che fanno da base al rapporto, agli autori dei 40 articoli della Exxon e ai giornalisti della stampa popolare che negano l'esistenza e la causa antropica dei cambiamenti climatici... :-)

» Vulcani e smog dimezzano l'effetto serra sul CorSera

» Clima, l'Onu lancia l'allarme sul riscaldamento della terra su LaStampa

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: