Guerra ecologica

ecologia della guerra

Mauro Biani e' l'autore di questa vignetta sull'impegno degli USA per l'ambiente, applicato agli affari internazionali.

Biani commenta la notizia uscita su Repubblica che attribuisce a Bush le seguenti parole: "Per troppo tempo la nostra nazione è stata dipendente dal petrolio straniero questa dipendenza ci lascia più vulnerabili ai regimi ostili ed ai terroristi, che possono provocare gravi interruzioni delle forniture petrolifere". Ma, nonostante la Casa Bianca avesse promesso "idee coraggiose", su questo fronte, gli esperti dei cambiamenti climatici provocati dai gas serra non ritengono che Bush abbia prospettato dei cambiamenti significativi, considerando abbastanza "modeste" le proposte del presidente.

Da parte mia noto l'incunearsi delle idee ambientaliste (targhe alterne, austerity, riduzione volontaria dei consumi,...) nella cronaca, nella satira e nella politica. Se il grande pubblico ride a queste battute, significa che questi sono concetti di cui non parliamo solo noi, ma che sono concetti ormai ben diffusi. Adesso il difficile e' trasformare le parole in fatti.

  • shares
  • Mail