Plastica bio che profuma di pane

plastica biodegradabileLa nuova plastica 100% vegetale si chiama Biolice (non Bioliceâ, come erroneamente riportato da Reuters e poi copiato a nastro sui media italiani), profuma di pane e l'hanno studiata al Céréales Vallée, polo di ricerca francese sui cereali.

Biolice si decompone in 12 settimane e, a differenze delle altre imitazioni della plastica ottenute dall'amido di materiali vegetali, e' fatta direttamente dalle farine di cereali. Estrarre l'amido dalla farina e' un processo che consuma molta acqua. la pubblicizzano come l'alternativa più economica alla plastica tradizionale.

I laboratori di ricerca di Ulice di LCI (Limagrain Cereales Ingrédients) della regione Auvergne, producono Biolice a livello industriale grazie ad un impianto pilota di 10.000 tonnellate l'anno di capacità. Si pensa di usare questo materiale come buste (ade esempio quelle per la spesa), film di protezione delle coltivazioni (impagliatura e mini serre per ortaggi) ed anche nei centri termali per l’applicazione di alghe e fanghi.

Su civiltà contadina fanno notare come sia comunque miope il coltivare alimenti per poi inserirli nel circuito dell'usa e getta consumistico, in sostituzione di oggetti di cui non abbiamo realmente bisogno.

Un materiale sostitutivo della plastica 100% biodegradabile in meno di 12 settimane su PackMagazine

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: