Da Lady Gaga a Yoko Ono gli artisti contro fracking e gas scisto

Da Lady Gaga a Yoko Ono passando per Sir Paul McCartney a Alec Baldwin tutti sono scesi in campo per manifestare contro le estrazioni di gas scisto e il fracking negli Usa. Ma l'ideatrice di Artists Against Fracking associazione contro la fratturazione idraulica delle rocce per l'estrazione del gas scisto è proprio Yoko Ono vedova di John Lennon e aiutata dal figlio Sean Lennon e da Mark Ruffalo.

L'assciazione già ha visto l'adesione di Lady Gaga, Alec Baldwin e Susan Sarandon che si sono detti contrari alle trivellazioni nello Stato Di New York. Infatti visitando il sito il primo impegno richiesto è l'invio di una mail in cui si chiede al governatore Andrew Cuomo di rifiutare le autorizzazioni alle estrazioni di scisto o metano non convenzionale.

L'associazione dunque spera di influenzare le decisioni del governatore Cuomo e per evitare quanto già sta accadendo in Pennsylvania, così come già raccontato dal documentario Gasland mentre Matt Damon ci sta preparando un film.

Le estrazioni di gas scisto sono devastanti per l'ambiente, sottosuolo, atmosfera causando il fenomeno del flaring, le torce che bruciano gas e per l'uso massiccio di acqua.

Per gli Usa queste estrazioni si stanno rivelando molto importanti tenendo alta la bilancia energetica verso la produzione interna e abbassando dunque la necessità di ricorrere a approvvigionamenti esterni: sarà per questo che con le guerre si sono fermati per un po'?

Via | Nouvel Lobs,Les News, The epoch times
Foto |Flickr

  • shares
  • Mail