La Svizzera costruirà nuove centrali nucelari

nuove centrali nucleari in Svizzera"Il governo federale ritiene necessaria la costruzione di nuove centrali nucleari", ha dichiarato il ministro dell'ambiente svizzero Moritz Leuenberger. Al proposito, il Consiglio federale desidera anche esaminare se le procedure di autorizzazione per nuove centrali nucleari possano essere accorciate (attualmente tali procedure durano fino a 20 anni).

Il ministro dell'energia ha tuttavia escluso che una nuova centrale atomica potrà essere allacciata alla rete elettrica prima del 2020. Perciò, quale soluzione transitoria, il governo propone la realizzazione di centrali a gas a ciclo combinato. Queste centrali dovranno compensare interamente le loro emissioni di CO2. La strategia energetica svizzera si basa su tre pilastri: efficienza energetica, energie rinnovabili e impianti di grande potenza.

Il piano elaborato dal governo suscita reazioni contrastanti. "Al Consiglio federale manca il coraggio di condurre una politica energetica e climatica sostenibile e continua la politica di grandi consumi e di sprechi energetici, responsabile del mutamento climatico", lamenta Greenpeace Svizzera.
Di parere opposto il Forum svizzero dell'energia, secondo il quale il governo dà prova di "senso della realtà e della volontà di attivarsi per garantire l'approvvigionamento energetico". Al momento, il 38% dell'energia prodotta in Svizzera viene dalla 5 centrali nucleari già attive.

Soddisfatta della decisione governativa anche Swisselectric, secondo cui le aziende possono ora avviare progetti per la realizzazione di nuove centrali nucleari.

Via | Swissinfo

» Decisione del Consiglio federale a favore di una nuova «Strategia energetica»

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: