Energia: paghi 100 per usare 7

filiera energetica inefficiente

Nell'immagine elaborata da EcoAlfabeta si vede quanta energia serve per accendere una lampadina. Viene trasformata in luce solo il 7% dell'energia che paghiamo.

La filiera dell'energia trasforma il petrolio in energia elettrica che poi arriva nelle nostre case.
La luce elettrica si accende facilmente, non produce fumi, non sporca... ma energeticamente parlando non mi sembra il massimo. Abbiamo delle alternative oltre al passaggio a lampadine a risparmio energetico e alla cogenerazione? Stamattina lasciatemi fare un esercizio di creatività assolutamente ipotetico. Consideratelo un brainstorming.

Sotto le nostre città ci sono reti di distribuzione del gas. A me verrebbe voglia di fare due calcoli per capire se ci converrebbe tornare a usare le lampade a gas... magari d'inverno potrebbero essere comode, visto che d'inverno serve anche scaldare l'interno delle case.
Quello che facciamo adesso e' usare il gas per cucinare e per far andare una caldaia. In entrambi i casi da queste combustioni si produce anche luce (che va generalmente sprecata).

Una soluzione per ridurre gli sprechi potrebbe essere quella di convogliare la luce prodotta nella caldaia (che per essere efficiente deve essere isolata e per essere sicura e' lontana dai locali abitati) negli ambienti da illuminare tramite cavi in fibra ottica.
I piani cottura e i fondi delle pentole potrebbero essere resi altamente riflettenti, per sfruttare la luce delle fiamme sotto le pentole. Sarebbe utile avere il piano cottura leggermente inclinato verso la parete, per non abbagliare chi cucina e abbinare il sistema ad un sensore di luminosità che quando i fornelli sono accesi abbassa la luminosità delle lampadine in cucina. Regolando il sensore sulla luminosità desiderata si compenserebbero automaticamente gli sprechi.

Ok, so che avete già pronti suggerimenti e critiche, vi ricordo che si tratta di un esercizio esplorativo: evitate di darmi della pazza (lo so già, me lo ripetono in molti tutti i giorni) e ditemi quali sarebbero secondo voi i costi, i problemi, le soluzioni tecniche e i rischi di queste idee.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: