Basta vignette acqua e Africa!

vignetta contro lo spreco dell'acqua di Vauro

Avrete visto anche voi vignette e disegni inneggianti al risparmio idrico con personaggi africani assetati.
L'Africa ha sete, su questo non ci piove (scusate la battuta) ma anche l'Europa non e' messa bene. I cambiamenti climatici stanno cambiando il regime delle piogge, in particolar modo sopra la nostra Pianura Padana. Se dobbiamo risparmiare acqua e' perché ne avremo bisogno noi, non uno sconosciuto africano.
La spinta al risparmio idrico qui da noi non deve essere ispirata a motivi umanitari, appannaggio di pochi, ma alla previsione consapevole di un problema imminente.

Nelle prossime settimane si dovrà decidere che cosa fare dell'acqua accumulata nei bacini alpini. La si può usare per allagare le risaie o la teniamo per produrre energia idroelettrica fino a questa estate, quando ci sarà il prevedibilissimo picco delle richieste?
Questo problema lo abbiamo noi, qui, adesso; non un africano, non forse, non nei prossimi 50 anni.

Carlo Maria Marino, presidente dell'ARPA Lombardia, ha sottolineato come da noi l'acqua non sia più una risorsa rinnovabile. Piove meno di prima e usiamo l'acqua peggio di prima. Marino e' intervenuto in un convegno su cambiamenti climatici e qualità ambientale in cui la maggior parte degli interventi riguardava la qualità dell'aria. Le sue parole sono state una sberla: ha detto che l'aria, per quanto inquinata, c'è ancora, mentre l'acqua comincia a scarseggiare.

vignetta sull'acqua

» Dare da bere ai poveri del mondo su Peacelink
» Settore Risorse Idriche dell'ARPA Lombardia

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: