Traffico illecito di rifiuti: 135 indagati

Il Nucleo per la protezione ambientale dei carabinieri ha fermato un traffico di rifiuti che andava a vanti da almeno 3 anni. 40.000 tonnellate di rifiuti, tra cui anche tossici e nocivi venivano smaltiti fraudolentemente nelle Marche. I rifiuti partivano da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna e lungo la strada venivano falsificati i certificati di

Il Nucleo per la protezione ambientale dei carabinieri ha fermato un traffico di rifiuti che andava a vanti da almeno 3 anni. 40.000 tonnellate di rifiuti, tra cui anche tossici e nocivi venivano smaltiti fraudolentemente nelle Marche.

I rifiuti partivano da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna e lungo la strada venivano falsificati i certificati di accompagnamento. Tra i 135 indagati di 70 diverse aziende ci sono autotrasportatori e gestori di discariche, che fin’ora erano riusciti ad intascare 5 milioni di euro.

Gli 11 arrestati dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti, falso, truffa aggravata e abuso d’ufficio.

Via | Emilianet

Ultime notizie su Italia

Italia

Tutto su Italia →