Grandi fiumi, addio

Emergenza siccità in ItaliaGrandi fiumi, addio.
Questo è allarme lanciato per l'estate 2007 e la crisi idrica per i grandi fiumi come il Po, l’Arno e il Tevere si fa sempre più vicina, l'inverno mai arrivato ha fatto abbassare il livello di portata di questi fumi italiani, senza contare che le riserve idriche alpine quest'anno sono state molto indebolite dai soli 10-75 centimetri di neve contro i 25-150 dello scorso anno che già aveva affrontato il problema siccità.

Realacci, presidente della commissione ambiente della camera, ha annunciato una risoluzione parlamentare congiunta fra la commissione ambiente, agricoltura e attività produttive "per impegnare il governo a dichiarare da subito lo stato di emergenza in tutte le aree a forte rischio per attivare per tempo tutti gli istituzionali necessari a gestire la crisi e a convocare una conferenza nazionale sull'acqua per individuare una pianificazione di interventi a lungo e medio termine da concordare con tutte le parti interessate".

I fiumi sono importanti per la vita sulla terra, non solo per l'acqua potabile, ma anche per l'approvvigionamento di sedimenti sulle coste (che formano le spiagge) e per l'ecosistema che vive al suo interno, per questi motivi il fiume è considerato un sistema aperto perché scambia continuamente energia con gli ecosistemi terrestri.

[Francesca Pratali]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: