Seguici su

CONAI

Comieco e Barilla insieme per differenziare le confezioni di pasta

Una buona parte di ciò che va a finire nella raccolta differenziata della carta deriva dal packaging. Ho sempre riflettuto sull’inutilità delle confezioni inutili (che ne ricoprono altre di plastica) di dentifrici, saponi, creme e così via. Ci sono dei prodotti per i quali però il discorso è un po’ più complicato. Ad esempio gli alimenti come la pasta. In questo caso è doveroso differenziare. Per questo Comieco (Consorzio per il Recupero e il Riciclo di Imballaggi a base Cellulosica) e Barilla, hanno lanciato una campagna per sensibilizzare i consumatori alla raccolta differenziata delle confezioni di pasta.

“Alla base di questa iniziativa di co-branding – fa sapere Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco – la volontà del Consorzio di trasmettere l’importanza del ruolo del singolo cittadino nel processo della raccolta differenziata. Il successo del sistema di raccolta e recupero di carta e cartone, che in Italia nel 2005 ha avviato al riciclo 2,26 milioni di tonnellate, è determinato dalla costituzione di un circolo virtuoso tra aziende istituzioni e singoli individui, in cui ogni componente della catena è chiamato a fare il proprio dovere.”

A proposito di packaging e raccolta differenziata volevo comunicarvi i dati dei primi 4 mesi della vendita di detersivi alla spina a Torino (e non solo), un’azione che ritengo veramente carina. L’iniziativa sembra aver riscontrato successo: più di 10 mila bottiglie risparmiate, che secondo qualche calcolo di Nicola de Ruggiero, assessore all’Ambiente della Regione Piemonte, hanno evitato l’emissione nell’atmosfera di circa 1,3 tonnellate di anidride carbonica, la produzione di 15 mila Kw/h di energia e salvandolo da oltre 6 quintali di plastica.

Via | Comieco

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa