Agrienergie sostenibili

post agrienergie

Biocarburanti e energie da biomasse sono tra gli ingredienti della ricetta che può "salvarci" dalla nostra dipendenza da combustibili fossili e dalle conseguenze sul clima. Se ne è discusso ieri a Roma, durante un convegno organizzato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dalla Unione Province d'Italia e da Legambiente.

Di questi temi se ne parla molto e sempre di più. In Brasile ad esempio già esistono molte pompe che erogano biocarburanti, e l'Unione Europea si è posta l'obiettivo di raggiungere il 10% di biocarburanti entro il 2020. Ma in Italia puntare sulle "agrienergie" è sostenbile? C'è abbastanza spazio? E in generale, come investire in questo campo senza creare danni all'ambiente?

Secondo la Coldiretti l’Italia dispone dei terreni, delle conoscenze e delle tecnologie adeguate per sviluppare la produzione di biocarburanti, anche se al momento attuale questi sono destinati principalmente all’esportazione. Mentre sono sempre più diffusi impianti a biomasse per la produzione di energia, seppur alcuni funzionino – secondo Legambiente - in modo non sostenibile (ovvero senza convogliare il calore per il riscaldamento domestico disperdendo così elevate quantità di energia).

Per coltivazioni destinate alla produzione di energia è fondamentale valutare i bilanci idrici ed energetici (considerando tutto il ciclo di vita del prodotto incluso i trasporti), per evitare che poi, a conti fatti, il bilancio netto sia in perdita. Inoltre, con tecniche di coltivazione adeguate e puntando su colture tipiche adattate alle condizioni locali, si può aumentare la quantità di carbonio organico nel terreno, e quindi contribuire alla riduzione di CO2 in atmosfera (un aumento dell’1% di C organico nel suolo porterebbe in un anno al sequestro di 45 milioni di tonnellate di CO2, il 10% delle nostre emissioni).
Secondo i promotori del convegno quindi puntare sulla specificità dell’agricoltura italiana e sulle filiere corte di qualità, rispettose delle vocazioni anche paesaggistiche dei territori, può in ultima analisi aiutare a combattere i cambiamenti climatici.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: