Seguici su

Internazionale

Meno squali = meno pesce

Il declino degli squali nell’oceano Atlantico sta avendo ripercussioni lungo la rete trofica, a danno della pesca.

Gli squali sono dei superpredatori la cui mancanza sta favorendo i predatori intermedi, che, a loro volta, stanno riducendo la quantità delle loro prede.

Gli squali sono stati oggetto di pesca per poterne ottenere le pinne, da cui la famosa zuppa, e finiscono anche accidentalmente nelle reti dei pescherecci che miravano ad altro pesce.

In uno studio pubblicato su Science, in cui si sono monitorate 11 specie di grandi squali tra il 1970 e il 2005, si mostra come la scomparsa di tutte le specie di grandi predatori impedisca agli ecosistemi di mantenersi in equilibrio.
Dallo studio emerge come la consistenza numerica di 12 specie su 14, tra le prede dei grandi squali, sia aumentata, a danno delle loro prede.

Normalmente quando sparisce una specie da un ecosistema, si libera una nicchia trofica. Essa viene rapidamente riempita da un’altra specie con caratteristiche simili. Se spariscono tutte le specie simili, resta un buco e il sistema perde la sua resilienza (capacità di adattarsi al cambiamento, dopo una perturbazione, mantenendo funzionalità). Ecco perché e’ urgente occuparsi sempre più di protezione degli ambienti, piuttosto che di protezione delle singole specie.

» Cascading Effects of the Loss of Apex Predatory Sharks from a Coastal Ocean on Science
» Alarming Decline of Sharks Causing Other Species to Vanish on LiveScience

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa