Estrazione di CO2 fermata in Toscana

CO2 da estrarre in un geotopoLa Regione Toscana ha bocciato il progetto di estrarre bollicine (CO2) dal giacimento di Acquabolla, in provincia di Firenze.

La valutazione di impatto ambientale, paesaggistico e idrogeologico era favorevole all'estrazione della CO2, ma secondo l’assessore regionale all’ambiente Marino Artusa il processo per l’estrazione dell’anidride carbonica può aumentare il rischio di dissesto idrogeologico, avrebbe un importante impatto paesaggistico e non collimerebbe con gli obbiettivi della lotta ai cambiamenti climatici. Per queste ragioni il consiglio regionale ha votato all'unanimità per lasciare la CO2 di Acquabolla sottoterra.

Artusa e' stato chiaro: "Oggi, alla luce dei problemi relativi ai cambiamenti climatici, dobbiamo fare una riflessione approfondita sul tema della richiesta di concessioni minerarie per l'estrazione di Co2 e avere il coraggio di cambiare direzione di marcia. Tra gli scienziati uno dei temi all'ordine del giorno è costituito dagli interventi di cattura dell'anidride carbonica e di successivo confinamento sul fondo degli oceani o di reimmissione in pozzi sotterranei, in quello che nel gergo degli addetti ai lavori si chiama 'carbon sick'. Di fronte agli scenari allarmanti prospettati quasi all'unanimità dagli ultimi studi e dalla necessità di catturare la Co2, quella dell'estrazione per farci le bollicine è una strada da non percorrere".

Il sito del giacimento e' un geotopo, ovvero un luogo dove si riscontrano particolarità geologiche che meritano di essere preservate. Le proteste della società che avrebbe voluto sfruttare il giacimento (la Sol spa) vertono sul fatto che il geotopo, a causa della sua limitata estensione, non rientra tra i siti toscani ad elevato interesse scientifico o didattico e che non sono in atto o in programma progetti di studio che ne possano giustificare l'interesse scientifico.

La Sol sottolinea anche che gli impianti di produzione di anidride carbonica quali quelli della Sol in oggetto sono esclusi dal protocollo di Kyoto anche per la loro indispensabilità e valenza sociale.

» Acquabolle: un’area mineraria a Montespertoli (.doc redatto da AMAT)
» Lite in Toscana per un giacimento di bollicine su e-gazette

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: