Siccità, la Protezione Civile fa il punto della situazione

Siccità, la Protezione Civile fa il punto della situazione

“Marzo pazzerello vedi il sole e prendi l’ombrello”. E meno male!, sembrano dire le nostre terre confuse e straziate dal clima anomalo di questi ultimi mesi. La Protezione Civile ha presentato l’aggiornamento al 31 marzo della situazione idrologica in Italia ai fini della prevenzione delle crisi idriche. Dal rapporto emerge che questo ultimo mese ha determinato, in gran parte dell’Italia, un ritorno ai valori climatologici normali del periodo. Permane però qualche situazione critica.

Le preoccupazioni riguardano soprattutto il fiume Po: secondo la Protezione Civile i dati rilevati dalle cinque stazioni idrometriche di riferimento sono paragonabili alle corrispondenti portate del 2003 e del 2006, anni nei quali si sono registrate situazioni di criticità. I rischi riguardano le disponibilità d’acqua per il raffreddamento delle centrali termoelettriche. Criticità anche per i bacini dell'Adige, dell'Arno e del Tevere.

Quali quindi gli scenari per l’estate? Dipende da come si comporterà il tempo nel mese di aprile. Intanto è prevista nei prossimi giorni una riunione tra la Protezione Civile e il Ministero dello Sviluppo Economico sul tema dell’approvvigionamento elettrico. Speriamo bene...

» Protezione Civile» La Repubblica

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: