Fiat Bravo a metano

Presto una Fiat Bravo NP

Abbiamo recentemente parlato dell'Opel Corsa a metano come un'auto che sarebbe in grado di rosicchiare mercato a diesel e benzina. Ma ci sono altre auto che potrebbero convincere guidatori adusi al petrolio ad acquistare una metanizzata? A mio avviso sì: la Fiat Bravo NP.

Per ora non esiste, ma la Fiat ha già la tecnologia necessaria – testimoniata da una discreta gamma di auto Natural Power (Punto, Panda, Multipla, Doblò) - ed il responsabile del marketing Fiat, Fabio Galetto, ha dichiarato che la casa torinese - dopo diesel e benzina - svilupperà anche una versione della Bravo a metano. Non è certa la tempistica, perché Galetto ha chiarito che la Fiat ci va con i piedi di piombo ed intende saggiare il mercato con la dovuta accuratezza. La parola d'ordine dunque è seguire il mercato senza forzature.

Nell'intervista rilasciata per il blog quellichebravo.it, dove si parla di motorizzazioni a metano (a 3:03 minuti dalla fine del video), Galetto dice:
“Il metano per noi, come Fiat, in Italia, è una leva assolutamente strategica, cerchiamo però di essere anche molto pragmatici, nel senso che andiamo step-by-step, come si dice. [...] Nel caso della Bravo, ovviamente, visto che sono sviluppi complicati nonostante la tecnologia ce l'abbiamo e sia nel nostro DNA, partiamo con i motori normali e poi via via investiremo anche per il metano. Anche perché poi bisogna anche considerare che la realtà geografica è una realtà abbastanza a macchia di leopardo, nel senso che c'è tutta una parte dell'Italia dove c'è grande sensibilità, una grande rete, per il metano ci sono incentivi che vanno a buon fine, e c'è una parte dell'Italia che è un pochettino più in ritardo. Ci sono degli investimenti da parte delle istituzioni che potrebbero partire, pero' si deve creare ancora una rete di distribuzione, una sensibilità, e allora noi abbiamo scelto di seguire anche un po' questo iter qua e oggi avere una buona gamma, però poi quando ci sarà una situazione più completa offrire anche tutto il resto... Però ripeto, per noi è strategico andare sul metano, perchè oggi è la vera risposta odierna alle emissioni zero [...]: ce l'abbiamo già".

Ecco dunque una macchina di segmento C che desterebbe sicuro interesse in chi guarda al design e cerca un'auto dall'aspetto sportivo ed elegante.

Forse un elemento che frena Fiat è che le auto a gas naturale compresso non sono vendibili su tutti i mercati europei: Galetto infatti specifica che il metano è strategico “in Italia”. La recente notizia, di cui ci ha parlato Gianluca Pezzi in un suo post comunque ci rassicura sul trend di crescita per il futuro, anche oltralpe: in Germania nel 2006 le immatricolazioni a metano sono aumentate del 40% rispetto al 2005 e la Germania è un grosso mercato.

Sembra che nel futuro prossimo assisteremo ad una certa concorrenza sul mercato delle metanizzate: un mercato che vedesse Fiat Bravo vs. Opel Corsa avrebbe certamente la possibilità di ampliare parecchio il parco auto a gas naturale. Secondo me infatti l'unico modo per far crescere il metano e farlo uscire dalla nicchia è offrire macchine potenti e belle in grado – paradossalmente - di far dimenticare ai consumatori la scelta ecologista che è il metano. Fra l'altro - non dimentichiamocelo - col metano si possono realizzare motori ben più performanti dei benzina, grazie al maggior numero di ottani del gas naturale.

» Quelli che bravo
» Fiat Bravo NP: "metano strategico" ma ancora nulla di certo su metanoauto.com

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: