Api a rischio estinzione?

Avevamo parlato proprio qualche giorno fa di una delle cause della morte delle api. Ci è arrivata una segnalazione riguardante la situazione italiana.

Da ottobre 2006 a febbraio 2007 negli Stati Uniti si è dissolto circa il 60% del patrimonio apistico e in alcune aree si è arrivati addirittura al 90%. Il rischio non è solo per il miele, per quanti lo amano e per il reddito degli apicoltori, potremmo non vedere più meli, peri, susini, ciliegi, albicocchi, cavoli, rape, ravanelli, asparagi, cipolle, erba medica, trifoglio, veccia, fava, lupinella, solo per portare qualche esempio.

La moria di Api in Italia e nel mondo si sta trasformando in una vera e propria ecatombe. Per far fronte immediatamente all’emergenza è stata lanciata una Campagna nazionale per la Salvaguardia dell’Ape cui si può aderire connettendosi al sito di Apitalia www.apitalia.net.

Si sta inoltre formando un Gruppo di studio per comprendere le cause dell’emergenza, subito dopo partiranno le contromisure: è in gioco il futuro del nostro Pianeta. Ora va in fumo il 50% del patrimonio apistico, se si continuerà a irrorare i campi con pesticidi che uccidono le api si arriverà al 90%.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: