La ricetta vegan del tofu da fare in casa velocemente

Buon lunedì, amici di Ecoblog! Iniziamo questa settimana con una ricetta vegan facile da preparare, sana e sostenibile: il tofu. Quella che vi proponiamo è la preparazione base riportata da nuke.psycosomatica.it che si presta poi come ingrediente principale di mille altre ricette gustose. Non è una ricetta molto elaborata e si può fare in casa velocemente: dopo averla preparata la prima volta sembra tutto ancora più semplice.

Iniziamo a procurarci tutto l'occorrente (trovate senza difficoltà questi ingredienti nei negozi di prodotti biologici):


  • 600 grammi di soia gialla da produzione biologica;

  • nigari (cloruro di magnesio), ne serve un cucchiaio.


Per quanto riguarda pentolame&co ci occorre una pentola molto capiente; un telo di garza di cotone; un colino; un frullatore e qualcosa che funga da peso. La sera precedente o comunque 6-12 ore prima (in base alla temperatura esterna) mettiamo a bagno i fagioli di soia. Misuriamo 4 litri di acqua e procediamo con la preparazione. La soia va frullata e ridotta in poltiglia lasciando nel frullatore un po' di acqua di quella usata per mettere a bagno i fagioli.

Mettete nella pentola grande i quattro litri di acqua e quando inizia a bollire versateci dentro la soia frullata e fate sobbollire per pochi minuti. A questo punto filtrate il tutto e rimettete sul fuoco a bollire per circa dieci minuti.

Nel frattempo, in una ciotolina con un po' di acqua tiepida sciogliete il cucchiaio di nigari e versatelo poi in una pentola. Mescolate e aggiungete senza mescolare ulteriormente la soia, lasciando riposare il composto per almeno cinque minuti.

A questo punto per dividere la parte solida dal siero, posizioniamo sopra ad un colino la garza di cotone e versiamoci il composto, ricoprendolo con i lembi della garza e posizionandoci sopra un peso per 30 minuti.

La parte liquida lentamente lascerà il posto solo al tofu (quella solida che rimane nel colino) che va messo in acqua fredda per altri 15 minuti. Se tenuto nell'acqua fredda potete conservarlo fino a dieci giorni. Su Veganblog trovate un'altra versione con una preparazione leggermente diversa ed il metodo di conservazione in vasetti di vetro. Se conoscete altre varianti della ricetta segnalatecele pure. Bon appétit dalla redazione di Ecoblog!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail