Calcio Australiano a emissioni zero

Continuiamo la carrellata di sport che dimostrano un pochino di coscienza ambientalista. Dopo aver parlato molto di motori, oggi ci spingiamo fino all'altro capo del mondo: nella terra dei canguri.
Laggiù esiste (solo da loro) uno sport popolarissimo (solo da loro!!): il calcio australiano, ovvero l'Aussie Rules della AFL (Australian Football League). Che a dire il vero di "foot" ha proprio poco, i giocatori indossano ridotti completini da beach volley e corrono per un campo da rugby passandosi la palla in bagher, ma potendo fare solo tre passi con la palla in mano come a basket, e fanno dei punti calciando la palla in mezzo a 4 pali simili a una meta. Vabbè, gioco a parte (buffo a vedersi ma divertente a giocarsi), la notizia è che da questa stagione la AFL è diventata "verde".

In Settembre è stato infatti annunciato un programma progressivo di azzeramento delle emissioni di CO2 ("AFL Green"), e per il 2009 la AFL sarà "carbon neutral". Si comincerà con programmi di riduzione dei consumi e di miglioramento dell'efficienza energetica delle sedi della AFL, oltre che all'impiego di energia da sole fonti rinnovabili. Poi investimenti in progetti di riforestazione e di educazione ambientale.

Si stima che, contando l'energia consumata nei palazzi della Lega e negli stadi per illuminazione e catering, più le emissioni dei trasporti di staff, squadre e fans, il tutto calcolato per la stagione regolare, il pre-campionato e i play off finali, l'impegno sarà di eliminare 120mila tonnellate di CO2. "L'equivalente di piantare 500mila alberi o togliere 25mila auto dalla strada", dichiarano dall'AFL gongolandosi di essere il primo sport australiano a diventare carbon neutral.

Contrariamente alla FIA, che ha azzerato da sola le emissioni delle gare di F1 e Rally, la AFL chiede il coinvolgimento delle singole squadre affinchè facciano la loro parte. La squadra di Collingwood (l'equivalente australiana della juventus, tanto amata dai suoi tifosi e tanto odiata da tutti gli altri) è stata la prima ad aderire.

Aspettando che anche da noi seguano l'esempio (lo faranno mai??), tifate con me i gatti del Geelong di Melbourne. Navighiamo nella parte medio/bassa della classifica.

  • shares
  • Mail