"Hollywood Brucia" (anche troppo!)

Hollywood

Nell'immaginario collettivo Hollywood è associato al mondo del cinema ad alto budget e alle star che vi abitano. Di fatto pero' dietro a queste cose che noi vediamo, (con risultati più che mediocri) sugli schermi dei cinema (o di casa) c'è una vera e propria industria: 250 000 persone che lavorano alacremente per far andar avanti questa macchina da soldi.
Quello che non si sa, è che l'industria cinematografica di Hollywood si è guadagnata il secondo posto nella graduatoria dei maggiori soggetti inquinanti dello stato della california (uno degli stati più inquinati d'America).

E' uno studio della famosa UCLA di Los Angeles che rende più umana la macchina dei sogni Americana: 127 000 tonnellate di Diesel bruciato nell'atmosfera, set distrutti con la dinamite e non riciclati, effetti speciali il più delle volte altamente inquinanti (anche se con la computer grafica adesso il loro impatto è stato notevolmente ridotto)....E cio' non giova di certo alla salute di Los Angeles (una delle città più inquinate d'america) e dei suoi abitanti.

Nel menefreghismo ambientale dei grandi studios c'è ovviamente qualche esempio virtuoso: alcune produzioni si stanno impegnando a riciclare buona parte delle scenografie usate per i FILM (per il film Matrix addirittura si è riusciti a riciclare il 97% del cemento e acciaio usati per costruirle), ed molti stanno abbracciando l'uso delle nuove tecnologie che riducono di gran lunga alcuni l'impatto ambientale di alcuni aspetti (spesso erroneamente ritenuti non significativi ecologicamente) inerenti alla produzione dei film.

[Pentolaccia]

via Radio Canada

» Sul TG3 un servizio ha recentemente mostrato come l'industria Hollywoodiana abbia ridotto (grazie al riciclo) 120 000 tonnellate di scarti (invece di 140 000). Per quanto sia una buona notizia, visto tutti i soldi che girano in quell'ambiente, ci si aspetterebbe qualcosa di più concreto in tale ambito..

» L'immagine che vedete non rappresenta ovviamente la vera e famosa scritta Hollywood, ma una installazione di arte contemporanea di Maurizio Cattelan a Palermo.

» I film della rubrica EcoCinema

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: