Eolico e pipistrelli

specie minacciate dalle pale eoliche. foto Seth TisueIl maggior motivo di preoccupazione emerso nello studio del National Research Council sull'impatto dell'eolico sulla fauna, di cui parlavamo ieri, e' per i Chirotteri (pipistrelli). "Negli Stati Uniti orientali, ogni anno 41 pipistrelli sono uccisi per ogni MWh di energia eolica prodotta su crinali boscosi". Altrove i danni sono minori, circa 9 pipistrelli/MWh.

Paul Risser, ecologo dell'università dell'Oklahoma, ha ipotizzato 11 motivi diversi per cui le pale sarebbero letali per i pipistrelli. Una delle ipotesi e' che le pale generino suoni, calore e campi elettromagnetici che attraggono i chirotteri. Un'altra ipotesi si basa sulla curiosità delle bestiole, che si avvicinano per esplorare l'oggetto nuovo e interessante e ne restano vittima.

Ovviamente tutte queste ricerche sono fatte sulle carcasse trovate sotto le pale. I morti potrebbero essere molti di più ed essere stati portati via da predatori o mangiatori di carogne prima del passaggio del ricercatore.

Tra i mammiferi terrestri presenti in Italia inseriti nella Lista Rossa dell'IUCN (International Union for Conservation of Nature), ossia nell'elenco degli organismi minacciati di estinzione o prossimi a divenire tali, metà delle specie sono chirotteri. La scelta dei luoghi in cui ospitare un parco eolico deve tenere in considerazione la necessità di sopravvivenza di queste specie, patrimonio dell'umanità e non solo, oltre che il disagio estetico di alcuni bipedi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: