Ecocinema - Workingman's Death

Workingman's death

Il lavoro puo' essere molte cose. Spesso quasi invisibile, certe volte difficile da spiegare, e in molti casi, impossibile da rappresentare. Il lavoro manuale duro e crudo è visibile, spiegabile, rappresentabile. Ecco perché penso ad esso come all'unica forma di lavoro reale. Michael Glawogger

Workingman's Death di Michael Glawogger. Genere Documentario, colore, 122 minuti. Produzione Austria, Germania 2005.
La concezione di lavoro che abbiamo grazie alle trasformazioni della neweconomy e delle tecnologia (internet compresa), è radicalmente cambiata. Nel mondo "civilizzato" (si fa per dire) occidentale, stanno scomparendo migliaia di mestiri (e quando resistono molto spesso sono immigrati, "gli invisibili", che li svolgono) in favore di altri, meno rischiosi, più remunerati e soddisfacenti.
Ma ci sono luoghi al mondo, dove si possono ancora trovare professioni che per noi sono estinte, scomparse, quasi delle leggende, spesso legate alla sofferenza, alla sopravvivenza e ad una vita di stenti. Tutte parole che per fortuna (e ahimé) sono scomparse dal nostro dizionario, ma che forse erano ben conosciute ai nostri parenti di qualche generazione precedente .
Workingman\'s death

Per questo fa un certo effetto vedere in questo incredibile lavoro documentaristico di 2 ore la testimonianza (non fossile) di lavori e professioni per noi quasi preistoriche: ci sono i minatori "clandestini" della ex Unione sovietica costretti ad addentrarsi per cunicoli (adatti ad una talpa), per estrarre del carbone, i trasportatori di zolfo che compiono estenuanti via vai con decine di kili di roccie sulle spalle, il mercato/macello all'aperto della nigeria, la discarica/cantiere in cui operai pakistani smantellano gigantesche navi dimesse, praticamente a mano.
Workingman's death 2

Questo' è una parte di quello che in zone remote del pianeta "c'è", ma non si vede (un bel grazie al giornalismo da 2 lire del nostro paese).
Il documentario è decisamente visionario (un po' come tutti i film di Michael Glawogger), forse un po' lungo, ma di una potenza visiva fuori dal comune (X i cultori dell'estetica: avete trovato pane per i vostri denti). La visione è ovviamente consigliata. Lo potete recuperare in DVD (sull'internet bookshop ad esempio) o tramite le vie oscure di internet dagli amici condivisori.

Buona EcoVisione

[Pentolaccia]

PS: la parte del macello all'aperto in Nigeria è particolarmente cruda e spietata...inizia con l'acquisto delle beste e poi la macellazione (in loco)...insomma se siete animalisti e/o particolarmente sensibili, saltate il capitolo

» Gli altri film della rubrica EcoCinema

» sito web di Workingman's death, in cui potete trovare tutte le informazioni suppletive (testi, le bellissime immagini e il trailer)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: