Giornata nazionale del camminare: largo ai pedoni in città

Se al Il Giornale si chiedono come sopravvivere a Milano a una domenica senza auto, altrove si sono organizzati molto bene per godersi una giornata da pedoni senza l'intralcio del traffico.

Domani 14 ottobre, infatti, si celebra la prima Giornata nazionale del camminare voluta da FederTrek con il patrocinio del ministero dell'Ambiente e che vuole fornire l'opportunità a tutti di riappropriarsi delle proprie gambe per camminare in città. Tanti gli eventi e le passeggiate organizzati per convincere i pedoni a riprendersi le strade cittadine che toccano 81 comuni in Italia.

L'idea di città percorse da pedoni non è nuova: in Bhutan ad esempio hanno istituito la giornata del pedone al martedì, proprio per alleggerire le città e la capitale Thimphu dal traffico e dall'inquinamento. A Londra la giornata del pedone e dello shopping libero è stata istituita il prossimo 24 novembre nel West End.

Ma perché nasce la giornata del camminare in Italia? Ecco la motivazione di Federtrek:

Il perché di un evento nazionale fatto di una miriade di piccoli e grandi iniziative, non solo celebrative, è un modo per iniziare sul serio a creare una rete, una sorta di lobby positiva e virtuosa che a partire dalla Giornata del 14 ottobre possa determinare in tutto il Paese una piena consapevolezza di quanto sia importante far entrare la mobilità pedonale nelle nostre abitudini quotidiane e nella pianificazione della mobilità sostenibile delle nostre città.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail