La Coldiretti inventa l’ecologismo protezionista

La Coldiretti inventa il protezionismo ecologista: autarchia dei biocarburantiSoprattutto nelle Americhe, i biocarburanti sono la nuova vacca grassa di una emergente, ma già forte, lobby agricolo-finanziaria che, avendo cominciato a mettere le mani su miliardi di euro in contributi pubblici ($51,3 miliardi in cinque anni negli USA), non ha alcuna intenzione di mollare la presa sugli amati bigliettoni.

Anche in Italia c’è chi inizia ad affilare i coltelli, chè la torta si allarga e lo stomaco si lamenta.
A forza di sentire il profumo della pecunia che - grazie alla Corrente del Golfo - arriva fino in Europa da Stati Uniti e Brasile, la Coldiretti comincia ad avvertire un certo languorino. Ma immaginatevi se, proprio quando arrivano i sussidi, i coltivatori italiani se li vedessero sfilare davanti al naso senza riuscire ad afferrarli. E' quanto potrebbe succedere se i biocarburanti dall'estero costassero meno di quelli italiani.

E fu così che la Coldiretti iniziò a preoccuparsi per l'antilope nera e per il bongo dell'Angola, ma anche per il tapiro brasiliano e lo scimpanzè congolese. C'è poi la questione del trasporto: una parte dell'energia trasportata è controbilanciata dall'energia usata per il trasporto.

Non preoccupatevi: la Coldiretti ha la soluzione. Geniale. "Vincolare le agevolazioni per lo sviluppo dei biocarburanti all'origine nazionale delle coltivazioni agricole impiegate".

Ovviamente la Coldiretti ha ben meno presenti quelli che sono gli svantaggi di tutti i biocarburanti, compresi quelli prodotti in Italia: scarso bilancio energetico (per alcuni addirittura negativo), uso di carburanti fossili per la coltivazione, diminuzione della biodiversità, uso massiccio di fertilizzanti e acidificazione dei terreni agricoli. Non credo che alla Coldiretti abbiano letto il recente studio dell'Ufficio Federale dell'Energia svizzero sul bilancio ecologico dei biocarburanti, secondo cui, attualmente, i biocombustibili non sono un'alternativa ecologica alla benzina...

Avete mai sentito parlare di Unione Europea? Tsè, pfui! Se non sbaglio in Italia l'autarchia era stata proposta, con scarsi risultati, da un signore pelato che portava sempre un cappello nero... E meno male che ultimamente anche in Italia si parla di cittadino consumatore, di libera concorrenza... ma l'italico genio lavora instancabile. Per scavalcare ogni tipo di norma europea sulla libera circolazione - in barba ai cittadini - il protezionismo da oggi ha una nuova giustificazione: l'ecologismo!

Iiiittaliani!!! Autarchiaa!!

Via | e-gazette

» Energia: Coldiretti, Import biocarburanti Africa danneggia ambiente

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: