50 miliardi di fogli di carta sprecati

fotocopie e stampe inutili. foto Olga e Zanni50 miliardi di fogli di carta, pari a due milioni di alberi, vengono sprecati ogni anno in Italia. Il 20% dei 100 miliardi di pagine stampate ogni anno in Italia sono stampate per errore e cestinate immediatamente. La vita media del 30% dei fogli stampati è di 5 minuti.

Questi i dati presentati dal CNIPA (Centro Nazionale per Informatica nella Pubblica Amministrazione) presentati al convegno organizzato da Siav a Milano sulla dematerializzazione dei documenti e la conservazione sostitutiva. Nel convegno si è parlato delle norme che potrebbero estendere il processo di dematerializzazione della documentazione amministrativa e fiscale ad altri settori, da quello giudiziario a quello catastale, dall'anagrafe all'ambito sanitario a quello del lavoro.

Fatture digitali, firme digitali e certificati digitali potrebbero far risparmiare soldi in vari modi: serve uno spazio minore per archiviare i documenti, per cui si svuoterebbero locali da destinare ad altre funzioni. Ricercare un documento digitale, se ben indicizzato, si fa dalla propria postazione di lavoro, senza andare fisicamente in archivio. Traslocare un ufficio, telelavorare, accedere ai dati fuori dall'orario di ufficio sarebbe molto più comodo.

La stampa su carta di documenti vari rappresenta il 2% del PIL. Risparmiarne anche solo il 10% (oltre a far disperare i fautori della vecchia campagna "compra le mele, fai girare l'economia) equivarrebbe a risparmiare due miliardi di euro.

Io sto cercando casa. Ho chiesto via mail la piantina di una abitazione ad una agenzia. L'agenzia l'aveva a sua volta ricevuta in formato digitale dal proprietario, insieme al testo descrittivo. Invece di un semplice forward, hanno stampato a colori mail e foto, le hanno scansite e mi hanno spedito per mail le scansioni.

La segretaria del parco in cui ho lavorato odia il protocollo informatico adottato da qualche anno: "Prima mi bastava mettere un timbro con data e numero, inserire i dati in un database e archiviare i documenti nei faldoni. Oggi, oltre alle stesse operazioni di prima, devo anche scansire la posta in arrivo, foglio per foglio, e ricordarmi di fare i backup dell'archivio digitale. Il sistema funzionerebbe meglio se tutti inviassero solo documenti digitali, invece qui siamo sommersi dalla carta tanto quanto prima."

Via | Assodigitale

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: