Orti urbani, a Roma una concessione da 33mila metri quadri

33mila metri quadri per 19 anni a ridosso del Rio Vallerano: dovrebbe essere questa la portata della concessione per orti urbani che la Regione Lazio ha accordato la scorsa settimana all'Associazione Orto XII:

Siamo circa 75 persone che hanno ottenuto una pre-assegnazione d'un pezzo di terreno, lungo i due argini del Vallerano. Si parla, grossomodo, di 250 mq ciascuno.

Il Rio Vallerano, uno dei pochi affluenti del Tevere non interrati dalle esigenze del cemento e dell'espansionismo urbano degli ultimi decenni, si trova a ridosso del centro commerciale EurRoma 2, nella zona dell'Eur di Roma: un area naturale in stato di abbandono fino a poco tempo fa e recuperata al degrado ed al lassismo proprio dall'Associazione Orto XII.

Le assegnazioni avverrano, si presume, entro pochi giorni, quando le bonifiche saranno ultimate; queste avverranno in modo che ogni agricoltore urbano abbia terra a sufficienza, circa 250mq ciascuno. Come spiegato dal Presidente dell'Associazione Orto XII

questa iniziativa ha anche una valenza terapeutica perché circa il 90% dei pre-assegnatari sono dei pensionati. Dando loro questi orti, abbiamo risolto un problema sociale non indifferente: dedicarsi alla terra, infatti, è gratificante per lo spirito e fa anche bene alla salute.

Non solo: il riappropriarsi degli spazi verdi prima che questi vengano devastati dalla cementificazione che ha rapidamente (nel giro di 30-40 anni) distrutto l'Agro Romano; non si tratta tuttavia di semplice orticoltura, ma anche di cura del territorio: ogni socio di Orto XII avrà anche il compito di curare l'argine del Rio e salvaguardare il territorio lui assegnato.

I cumuli di rifiuti vomitati dal terreno dissodato infatti rappresentano la cartina tornasole di anni di incurie e abbandono, che vanno risolti prima dell'inizio dell'attività agricola; un problema di non poco conto, anche perchè l'Associazione ha scritto

una lettera al XII Municipio e per conoscenza all'AMA per far sistemare dei container in prossimità degli accessi agli orti, in maniera tale che ciascuno possa gettarvi il materiale di risulta del proprio appezzamento, ma ancora non si è mosso niente.

Il territorio del Rio Valleriano è purtroppo dimenticato dai romani, ma non da alcune associazioni di cittadini: oltre a Orto XII, anche il gruppo ciclabile Pedalando Uniti avrebbe interesse a riqualificare l'area con la realizzazione di percorsi ciclabili sterrati; la bellezza è che una cosa non esclude l'altra.

Via | RomaToday

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: