Bentornata Marmotta al Parco Dolomiti Bellunesi

marmotta dolomitiUna buona notizia in arrivo dal Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi riguarda le marmotte.

Lo scorso anno il Parco ha infatti iniziato un progetto per rintrodurre la marmotta all’interno dell’area protetta. A fine maggio 2006 erano stati liberati 41 animali provenienti da altri parchi.
Il progetto prevede una seconda fase di cattura e liberazione di marmotte, che è in corso in questi giorni.

I risultati del primo anno di immissione sono positivi: nella scorsa estate gli animali rilasciati si sono scavati nuove tane; una femmina ha anche partorito, evento abbastanza raro nel corso del primo anno di insediamento in un nuovo territorio. Talvolta gli animali si sono allontanati dal punto di rilascio, per andare a colonizzare nuove aree.

Nel corso dell’estate una parte (circa il 30%) degli animali rilasciati è stata predata dalla volpe e dall’aquila, ma questo fa parte del normale funzionamento degli ecosistemi di prateria alpina, nei quali la marmotta costituisce un anello fondamentale della catena alimentare.


Uno degli scopi del progetto di reintroduzione è proprio quello di restituire agli ambienti di prateria alpina del Parco uno dei suoi animali più rappresentativi, oltre a quello, non secondario, di assicurare agli escursionisti incontri emozionanti, offrendo un valido motivo in più per visitare il Parco.

  • shares
  • Mail