Imprese Lombarde alle prese con i tagli alle emissioni

costi per le aziende del mercato delle emissioni. foto AnglogeanIn Lombardia hanno calcolato che la decisione dell'Unione Europea di ridurre le emissioni italiane di anidride carbonica del 6,3% rispetto al piano di allocazione presentato dal governo costerà 76 milioni di euro. Il calcolo è stato fatto dalla Camera di commercio di Milano sulla base dei dati Apat 2005 e del ministero dell’Ambiente.

La regione più colpita dai tagli alle emissioni potrebbe essere la Puglia, dove ha origine il 20,3% delle emissioni di CO2 nazionali, seguita dalla Sicilia con il 13,3%. In Lombardia, nonostante la densità di popolazione e tutte le fabbriche che ci sono, si emette il 12,7% del totale nazionale. La Lombardia ha però attivato un Kyoto Desk, ovvero uno sportello a supporto dell'applicazione di misure ecologiche, a cui le imprese possono rivolgersi.

Lo sportello ha lo scopo di favorire l'aggiornamento e la diffusione del know-how, favorire l'aggregazione e la formazione di filiere (da sempre un modo per abbattere i costi), promuovere le nuove tecnologie e soprattutto "identificare gli strumenti d’investimento legati all’operatività dei sistemi di emission trading" ovvero studiare le scartoffie e trovare un modo di guadagnare dal mercato delle emissioni.

Via | Camera di Commercio di Milano

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: