G8: Bush rimanda le decisioni sul clima

Bush ha risposto alle critiche sugli USA che boicottano le decisioni climatiche del G8: “Ci salverà la tecnologia e comunque dovete chiedere sforzi anche alla Cina e all’India. (Lasciateci emettere i nostri gas in pace). Il mondo e’ quasi arrivato alla grande svolta che ci permetterà di diventare custodi migliori dell’ambiente.”Da qualche parte deve cedere

Bush ha risposto alle critiche sugli USA che boicottano le decisioni climatiche del G8: “Ci salverà la tecnologia e comunque dovete chiedere sforzi anche alla Cina e all’India. (Lasciateci emettere i nostri gas in pace). Il mondo e’ quasi arrivato alla grande svolta che ci permetterà di diventare custodi migliori dell’ambiente.”

Da qualche parte deve cedere e gli e’ difficile farlo senza perdere la faccia, per cui ha annunciato che anche gli USA hanno un ”obiettivo a lungo termine per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra”. Ha proposto dei negoziati, il prossimo autunno, fra i 15 Paesi che inquinano di più, responsabili dell’80% delle emissioni. I negoziati potrebbero concludersi verso la fine del 2008, ma Bush ci tiene a sottolineare “senza parlare di quote vincolanti”.

Rimandare la discussione, rimandare gli impegni vincolanti. In pratica rimandare al prossimo presidente USA la patata bollente e cerca di esautorare le Nazioni Unite dal prendere provvedimenti sul clima mondiale.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha invece inserito le questioni climatiche nel prossimo vertice dei G8 e vorrebbe arrivare ad un accordo. La Merkel non e’ disposta a cedere sulla questione che di clima si debba discutere nella sede delle Nazioni Unite e non in negoziati guidati da altri.

Comunque sia, il programma di Bush prevede “un nuovo, forte e trasparente sistema per misurare i risultati di ogni Paese” e un abbassamento dei dazi sulla tecnologia per incoraggiare la diffusione di macchine a basso impatto ambientale.
A volerci vedere del losco posso ipotizzare che tali macchine siano prodotte negli USA e che ad abbassare i dazi di importazioni debba essere qualcun altro… in questo modo la lotta al cambiamento climatico si rivelerebbe un buon affare, mentre limitarsi a ridurre le emissioni in patria sarebbe solo un costo…
Dimenticavo, le tecnologie pulite di cui parlava Bush sono carbone pulito e nucleare.

» Bush wants global meeting on climate change from Scientific American
» G8: Bush Proposes Talks on Voluntary Global Goal for Greenhouse Gases on Environment News Science

Ultime notizie su Clima

Cambiamenti climatici e gas serra

Tutto su Clima →