L'orango resta in gabbia

famiglia di oranghi in gabbia al bioparco. foto deymosDUna giornalista di Roma (Monica Maggi) ci scrive per raccontarci che nel Bioparco, recentemente ristrutturato quasi tutti gli animali sono stati tolti dalle gabbie e ora vivono in recinti ampi, in cui si e' cercato di ricostruire il loro ambiente.

Una famiglia di oranghi (mamma, babbo e piccolino) vive ancora in una gabbia di cemento e guarda fuori attraverso un vetro blindato. La triste ironia della situazione e' che la "colpa" e' degli oranghi: sono troppo intelligenti per restarsene dentro un recinto come fanno gli altri primati. Svitano, smontano, incastrano, costruiscono e ... scappano.

Un recinto a prova di orango costerebbe un milione di euro e il Bioparco, al momento, tutti questi soldi non li ha. Per questo Monica ha in programma una serie di iniziative culturali: teatro, spettacoli per bambini, reading di poesia, concerti, tutti pensati per dare anche agli oranghi la possibilità di allargarsi come gli altri animali.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: