Filtrare l’acqua a casa, che spreco inutile!

acqua_rubinetto_altroconsumo_filtri Proprio in questi giorni stavo ragionando come la possibile installazione di un filtro per l’acqua domestica potesse essere una valida alternativa alla minerale in bottiglia. Ovviamente laddove l’acqua del rubinetto non sia potabile. “Sai che risparmio di plastica”, pensavo. E invece proprio due giorni fa leggo questa notizia: gli impianti di depurazione nei rubinetti a casa spesso ne peggiorano la qualità e generano un spreco inammissibile.

Altroconsumo ha infatti svolto un test sugli impianti di depurazione domestica prelevando 18 campioni d’acqua del rubinetto prima della filtrazione e dopo il trattamento confrontando la qualità della filtrata con quella dell’acquedotto. E facendosi anche due conti sullo spreco di questa risorsa vitale per il nostro pianeta.

Il risultato è che per produrre un litro di acqua filtrata se ne sprecano ben tre. A soffrire dello sperpero non sarebbe solo l’ambiente ma anche le nostre tasche: secondo l’associazione bevendo l’acqua del rubinetto una famiglia tipo spende poco più di 1 euro all’anno, mentre il costo medio degli impianti di depurazione è di oltre 2000 euro, con la manutenzione.

Ma che dire del calcare? Quando mi capita di bollire l’acqua noto che si formano una serie di palline bianche sulla superficie. E ammetto che la cosa non mi ha mai entusiasmata. Altroconsumo sembra rassicurarmi affermando che la durezza, ovvero il contenuto di calcio e magnesio è solo segno – positivo - che l’acqua, che scorre nella falda, si arricchisce dei minerali presenti sul terreno. Un’acqua troppo dolce è povera di sali minerali importanti, invece, per la salute del nostro organismo. Purtroppo alcuni dei filtri addolciscono troppo l’acqua, facendola scendere al di sotto del limite di durezza indicato per legge. Anzi, con l’utilizzo di questi filtri rischiamo di fare peggio perché se la manutenzione non viene svolta ad opera d’arte la conseguenza potrebbe essere trovare nell’acqua che beviamo milioni di batteri!

Anche lo scorso anno sempre Altroconsumo aveva affermato a chiare lettere che “l'acqua del rubinetto è più garantita e controllata, oltre che sicura e salubre”, ricordando come ci vogliono ben 200.000 tonnellate di plastica per imbottigliare circa 11 miliardi di litri d'acqua!

Via | Altroconsumo

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: