Calore, poi suono, infine elettricità

Thermal Acoustic Piezo Energy ConversionOttenere elettricità partendo dal calore, passando attraverso le onde sonore. Questo lo schema di funzionamento di una invenzione di un ricercatore dell'università dello Utah: Oresk Symko.

In pratica, una fiamma riscalda uno schermo metallico contenuto in un tubo di plastica, il tutto entra in vibrazione e si sente un suono. Le onde sonore (onde meccaniche che si propagano per compressione dell'aria) attivano un piezoelettrico. Lo strumento si chiama TAPEC (Thermal Acoustic Piezo Energy Conversion), e ha ricevuto 2 milioni di dollari di finanziamento dalla US Army, che pensa di usarlo per recuperare energia termica dagli equipaggiamenti militari in funzione.

La cosa che affascina Oresk Symko e' il fatto di trasformare energia termica (disordinata) in energia meccanica (ordinata ed utilizzabile).
Qualche anno fa aveva provato a costruire dei refrigeratori alimentati a suoni che sfruttavano le onde sonore per separare aria calda e aria fredda. Si pensava di utilizzarli per raffreddare i processori dei computer al posto delle ventole.

Il rendimento del TAPEC ancora non e' noto, si pensa che i dettagli saranno resi noti il prossimo 8 giugno al convegno dell’Acoustical Society of America, a Salt Lake City

» U Professor Uses Noise to Create Refigeration
» Calore, suono, energia sull'Almanacco della Scienza

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: