Energia dalla birra


La Foster's e i ricercatori dell'università di Quuensland hanno trovato un modo di estrarre energia dagli scarti della birra.

Il procedimento, inventato dal professor Jürg Keller, sfrutta il metabolismo batterico: i microbi si nutrono degli scarti idrosolubili della fermentazione della birra come zuccheri, amido e alcool e in uscita dalla cella abbiamo acqua ed elettricità.

Il progetto e' costato 90 mila euro al governo australiano, ma promette di recuperare gli scarti di produzione della bevanda nazionale (un australiano beve 95 litri di birra l'anno)
Per ora il rendimento di una cella da 3.000 litri e' sufficiente al fabbisogno di una sola famiglia... ma lo scopo e' il trattamento delle acque di scolo, non la produzione elettrica!

L'impianto entrerà in funzione a settembre e, se tutto andrà bene, sarà riprodotto anche negli altri stabilimenti della Foster's.

Via | Newton

» Clean Energy From Beer-Making on HappyNews

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: