Balduzzi (Sanità) ammette: "A Taranto si muore di più per inquinamento". I dati online

Il ministro alla sanità Renato Balduzzi ha presentato oggi alla Prefettura di Taranto ai gruppi ambientalisti l'aggiornamento agli anni 2003-2009 dello Studio Sentieri relativo all'area di Taranto pubblicato da Alessandro Marescotti presidente di PeaceLink, i dati dell'analisi della mortalità, del biomonitoraggio e del rischio sanitario connesso alla qualità dell'aria. Sull' ISS sono poi stati pubblicati i dati integrali.

C'è scritto come riporta su Fb Alessandro Marescotti presidente di Peacelink:

Lo stabilimento siderurgico (si riferisce all'Ilva NdR), in particolare gli impianti altoforno, cokeria e agglomerazione, è il maggior emettitore nell'area per oltre il 99% del totale ed è quindi il potenziale responsabile degli effetti sanitari correlati al benzopirene.



Veniamo ai dati sulla mortalità per le donne:

L'eccesso di tumori al fegato per le donne e' +75%; +43% per il linfoma non Hodgkin; +80% corpo dell'utero superiore; +48% polmone; Superiore al 100% l'incidenza del tumore allo stomaco nelle donne; tumore alla mammella +24%.


Riporta ancora Marescotti i dati relativi alla mortalità infantile:

I dati del progetto Sentieri mostrano incrementi significativi per tutte le cause nel primo anno di vita; 71% alcune condizioni morbose di origine perinatale

E ancora:

I valori sono peggiorati rispetto al 2008: eccesso di mortalita' passa da +10% a +11% per tutte le cause, maschi+femmine.Uomini a Taranto. Eccesso rispetto al resto della provincia: +30% tutti i tumori; +50% tumore maligno del polmone.

Ora in discussione viene rimessa l'AIA fortissimamente voluta dal ministro per l'Ambiente Corrado Clini ma evidentemente ridimensionata dal ministro Balduzzi che scrive:

In particolare, nell’ambito della Conferenza, il Ministero della Salute ha posto il problema di verificare l’efficacia delle iniziative di contenimento delle emissioni prescritte. Al fine di garantire una riduzione dei rischi per la salute connessi all’attività dello stabilimento siderurgico saranno attuati, infatti, piani di monitoraggio che avranno il compito di valutare in tempi brevi e costantemente l’efficacia delle iniziative previste per contrastare l’inquinamento e i suoi effetti sulla
salute.

Via | Ministero della Salute,Peacelink
Foto | GettyImages

  • shares
  • Mail