Metropostina? Ecopostina?

Avvistata a Bruxelles un'ecopostina che prende il metrò
Esco dalla metro, inforco la scala mobile che scivola veloce verso la luce e chi mi vedo davanti, sul gradino prima del mio?

Avvistata a Bruxelles, fermata di Arts-Lois una vera ecopostina

La strana figura che vedete nella foto: una ragazza con un carrellino pieno di lettere, buste e pacchetti. Una postina? Come si vede, la ragazza non portava una divisa, però il carrello che si tirava dietro recava i colori della Posta belga: blu, rosso e bianco. Altro elemento che mi fa supporre che si trattasse di una postina è che nel carrello si vedevano buste e pacchetti tutti di dimensioni diverse: non solo pubblicità quindi.

"Ecco cosa si può fare quando ci sono mezzi pubblici che funzionano!" mi sono detto. Le poste europee hanno recentemente cercato di dotarsi di flotte a basso impatto ambientale per la consegna della posta (compresi veicoli elettrici). Ma non esiste trasporto più ecologico dell'intermodale "piedi+mezzo pubblico" (o meglio: ci sono le bici, ma col brutto tempo di Bruxelles non sono indicatissime).

Purtroppo non ho potuto fermare la ragazza per fargli qualche domanda (lei procedeva spedita ed io dovevo andare a lavoro), però ho fatto in tempo a scattare le foto che vedete. Curiosando sul sito de La Poste non ho trovato menzione di "postini appiedati", al massimo si parla di mezzi elettrici. Quindi si aprono le scommesse per capire se la tipa fosse o no una postina...

Secondo me sì per via dei colori del carrello e della varietà della posta. E voi che dite? Nelle grandi città avete mai visto metropostini/ecopostini?

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: