Rag-bag: da buste di plastica a borse cool

Rag-bag linea di accessori derivati da buste di plastica raccolte a New DelhiBorse e agende fatte con buste di plastica usate raccolte per le strade di New Delhi: l'ultima frontiera del recupero con stile. Più urban di così si muore.

Ho visto e toccato con mano i prodotti rag-bag: hanno un design veramente cool, impossibile indovinare che si tratta di un riciclo. Piuttosto sembrano prodotti di marca, sfizi modaioli.

La materia prima viene raccolta dai "rag-pickers", i poveri di New Delhi che solitamente raccolgono anche le bottiglie di plastica per rivenderle a peso a chi le ricicla. La iD-L - azienda olandese interessata a progetti ambientalmente e socialmente utili - ha pensato di assumere 50 rag-pickers per togliere i sacchetti - e le persone - dalla strada. Le buste vengono poi lavate, asciugate e divise per colore ed infine sono pressate in fogli che diventano la materia prima per le creazioni della casa. Un foglio contiene circa 60 buste di plastica e nessun inchiostro o colorante.

La collezione comprende zaini, borselli, borse per la spesa, agende e portafogli, tutti con colorazioni e design molto accattivanti.

Prezzi e disponibilità si trovano nel negozio on-line di rag-bag: la borsa che vedete nella prima foto, ad esempio, viene €46. Qui sotto invece trovate il logo dell'azienda olandese e una foto dell'agenda.

Buste di plastica raccolte a New Delhi diventano borse

Rag-bag agenda ricavata dalle buste di New Delhi

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: